Quando funziona una campagna pay per click

pay per click per ecommerce

Nel momento in cui si dispone di un prodotto da promuovere e si desidera raggiungere un grande numero di persone nel giro di poco tempo diventa molto importante capire quando funziona una campagna pay per click. Prima di interrogarsi su questo tipo di aspetto, però, bisogna innanzitutto iniziare con il comprendere di che cosa si tratta.

Il ppc, meglio noto come pay per click, è un modo molto semplice per poter acquistare della pubblicità pagando una quantità di denaro che sia direttamente proporzionale al numero di click finali effettuati dal cliente sulla propria inserzione.

Più nello specifico è possibile affermare che si tratta di un’ottima tecnica di advertising in cui il browser Google è davvero un maestro. Il costo per l’acquisto della pubblicità è naturalmente variabile e cambia in base a quanto un determinato argomento sia ricercato, al tipo di argomento di cui si sta parlando e soprattutto in base a quanto altri clienti sarebbero disposti ad offrire per un click.

Il ppc, dunque, non è nulla altro che lo strumento ideale grazie al quale poter ottenere dei visitatori che sono interessati a specifici servizi oppure prodotti che vengono offerti. Coloro che se ne servono hanno l’occasione di avere un servizio ad efficacia immediata.

Perché parliamo del pay per click come di un servizio ad efficacia immediata?

Per dare risposta a tale domanda possiamo limitarci semplicemente a dire che appena l’interessato paga per ottenere il servizio compare in maniera immediata all’interno delle SERP ovvero all’interno delle pagine dei risultati dei motori di ricerca ed ha sin da subito la possibilità di attrarre a sé i singoli potenziali clienti.

Come utilizzare al meglio questa ottima tecnica promozionale?

Innanzitutto soffermiamoci su quale sia la peculiarità di questa tecnica professionale, sottolineando che appare solo ed esclusivamente nel momento in cui i potenziali clienti di riferimento digitano all’interno della barra di ricerca specifiche parole chiave, affiancate ciascuna ad una preventiva scelta dell’inserzionista.

La possibilità di trovare un collegamento grazie a delle parole chiave è sicuramente un aspetto positivo così come lo è il fatto che l’inserzionista sia tenuto a pagare solo quando l’utente clicca sull’annuncio e questo significa che i soldi spesi lo saranno solo per utenti che sono quasi sicuramente interessati al prodotto o servizio che hanno ricercato.

Una cosa a cui un inserzionista deve assolutamente prestare grandissima attenzione è il problema dei click fraudolenti. Si tratta di un problema che si sta sempre più diffondendo soprattutto negli ultimi tempi e che è creato tanto da persone fisiche quanto da appositi programmi che fingono di essere un utente ma che cliccano sugli annunci a pagamento solo per determinare uno spropositato aumento del credito. Si tratta in tale occasione di un caso che deve essere necessariamente monitorato preventivamente per evitare di incorrere in problemi. Messe da parte queste spiacevoli e poco veritiere situazioni, però, è possibile affermare che il pay per click è un metodo non solo innovativo ma anche estremamente ottimale per poter fare una buona pubblicità.

Partendo da questo presupposto capiamo ora come è possibile ottenere dei risultati validi. Per riuscire ad ottenere dei risultati ottimali e farlo nel minor tempo possibile bisogna sicuramente seguire alcuni consigli utili. La prima cosa da fare è analizzare in maniera preventiva e con molta attenzione quale è la nicchia di mercato nella quale si decide di operare. Bisogna scrivere un annuncio efficace, perché solo un tale tipo di annuncio può determinare un elevato numero di click.

Ancora, molto importante, è sceglie dei precisi luoghi di ricerca. Scegliere un luogo di ricerca vuol dire lavorare all’interno di un determinato ambito territoriale ed ottimizzare la pagina per una specifica destinazione. Un ulteriore aspetto riguarda l’ottimizzazione del contesto temporale, inserendo alcune specifiche fasce orarie e si tiene anche conto, come è stato già detto in precedenza, di determinate parole chiave e specifici tipi di offerta.

E’ molto importante che si parta sempre dal basso e quando si dice che bisogna partire dal basso si vuole intendere che bisogna regolare l’andamento della campagna nel modo più possibile regolare partendo da piccole somme e arrivando solo dopo a somme di denaro più cospicue. La cosa importante è iniziare la propria campagna pubblicitaria con pay to click con un budget abbastanza basso, proseguire tenendo solo le parole chiave che risultano essere più proficue e, solo dopo aumentare poco a poco il proprio budget monetario.

Quando si parla di budget e dunque di soldi resta comunque molto rassicurante essere consapevoli del fatto che il budget si programma prima. Questo limita fortemente il rischio di trovarsi di fronte a delle spiacevolissime sorprese.  Altro aspetto positivo già sottolineato nei paragrafi precedenti ma che ci teniamo qui a rimarcare è che il pay for click è un metodo di advertising non solo sicuro ma anche immediato e che permette quindi di vedere i primi miglioramenti ed i primi guadagni sin da pochi istanti dopo aver effettuato il pagamento.

 

Author: admin

Esperto Seo,adepto della setta "per setta non fa 14", copywriter barese appassionato di keywords pure e polpi crudi. Offro servizi Seo Gratis, ma solo se pagate molto bene.

Leave a Comment